lun

02

gen

2012

Anno Nuovo, Blog Nuovo

Da qualche settimana ho deciso di regalarmi un nuovo blog.

 

L'ho fatto per via di tutta una serie di ristrettezze connaturate al vecchio dominio.

Al di là della mia ispirazione, non risultava infatti semplice aggiornare frequentemente simonegri80 per tutta una serie di complicazioni tecniche che non sto qui ad elencare.

 

Non è stata una scelta facile, al di là del legame affettivo (2 anni e mezzo di vita ormai), anche per via dei buoni risultati raggiunti da vecchio sito nel tempo (nulla di straordinario, ma avevo ormai un discreto numero di affezionati lettori).

 

In buona sostanza si tratta di una ripartenza.

 

Nelle prossime settimane, intanto, oltre a pubblicare nuovi post - spero con maggiore frequenza dell'ultimo periodo - procederò al completo trasferimento degli articoli scritti per il vecchio blog su simonblacks.

 

Un grazie infine a Voi che continuate a seguirmi!

 

Simone

 

0 Commenti

lun

26

dic

2011

de Villepin e l'Emiplegia

Nella Francia che nei mesi scorsi tanto ci ha fatto la morale per gli eccessi di Berlusconi, uno dei principali candidati nella corsa all'Eliseo, l'ex Primo Ministro Dominique de Villepin oggi si esprime così:

 

"La France ne peut pas vivre avec un président hémiplégique"

 

che brutalmente tradotto in italiano suona:

 

"La Francia non può vivere con un presidente emiplegico".

 

L'imbarbarimento del linguaggio politico non è quindi fenomeno solo italiano.

leggi di più 0 Commenti

ven

16

dic

2011

Il Razzismo e le "Braccia Tese" di Casa Pound

un volantino di Casa Pound
un volantino di Casa Pound

Dopo i terribili fatti che hanno visto morire assassinati Diop Mor e Samb Modou per mano dello xenofobo e nazista Gianluca Casseri, divampa la polemica sul razzismo in Italia e piovono serrate critiche anche sull'associazione di estrema destra Casa Pound.

 

Si fa un gran parlare di questo gruppo, da sempre. Francamente nel tempo sono sempre stato dibattuto sul vietare o meno questo tipo di associazione.

 

Credo che proprio questi casi mettano in crisi le più spinte convinzioni liberali.  

 

Lo spirito liberale, infatti, vorrebbe permettere a tutti di potersi riunire ed esprimersi (nei limiti della legalità, ovviamente), con la consapevolezza che non basta chiudere un'associazione per far scomparire l'estrema destra in Italia.

 

In tale ottica e molto cinicamente, raggruppamenti di questo tipo possono essere visti anche come una valvola di sfogo (finchè non si arrivi a gesti come quello dell'altro giorno).

leggi di più 0 Commenti

gio

15

dic

2011

I Lauti Compensi di un Consigliere Comunale (3)

Come di consueto, quando riscuoto il montepremi legato ai gettoni di presenza per il mio ruolo di consigliere comunale, riporto sul blog.

 

Lo faccio per spirito di trasparenza, anche se in questo periodo in cui tanto (e giustamente) si dibatte sui costi della politica, credo sia necessario fornire le informazioni corrette all'opinione pubblica.

 

Nel periodo che va dal dicembre 2010 al novembre 2011 ho guadagnato 441.60 euro netti (552 euro lordi con ritenuta del 20%) .

 

Tutto sommato una bella cifra, ma nulla di esorbitante se si pensa alle panzane che qualcuno mette in giro e ai costi diretti e indiretti di altri livelli politici. Poca roba anche per il Comune.

 

Sono state retribuite le mie presenze ai consigli comunali (11) e alle conferenze dei capigruppo (altrettante). In entrambi i casi, nel periodo considerato, non ho assenze.

leggi di più 2 Commenti

sab

03

dic

2011

Il Buffetto al Moribondo

Nel guardare uno sketch di Aldo, Giovanni e Giacomo durante la trasmissione di Crozza di ieri, sono arrivato ad un'amara riflessione.

 

La scenetta era molto simpatica: il comico genovese, nelle vesti de "Il Padrino", riceve il clan Barbaglia (interpretato dal trio comico). Il vecchio boss chiede ai tre di consegnare le armi, quale forma di rispetto ("vecchie regole").

 

Aldo si accorge di aver dimenticato la pistola: l'ha lasciata alla Regione Lombardia!

 

Credo fosse inevitabile che la satira prima o poi si occupasse del tema delle infiltrazioni mafiose in Regione, segno dell'espansione del potere tentacolare delle 'ndrine.

leggi di più 9 Commenti

mer

30

nov

2011

In via Goldoni resterà il Parchetto (!)

E' difficile parlare di soddisfazioni in un periodo come questo che vede i bilanci comunali piangere per via di tagli, aumenti delle tariffe, riduzione dell'offerta dei servizi, inasprimento del Patto di Stabilità e tante altre meraviglie.

 

E soprattutto, è difficile parlare di successi considerando che per quanto si possa amministrare bene un Comune, la realtà che ci si trova spesso a fronteggiare con strumenti insufficienti, è incarnata in una questione sociale drammatica, fatta di disoccupazione, di sfratti, di fragilità. Cesano, essendo un Comune "popolare" non sfugge a queste dinamiche: anzi, direi che vi sono ben rappresentate.  

 

Ciò premesso, però, vorrei rimarcare un piccolo-grande risultato in cui abbiamo creduto con grande determinazione e che abbiamo raggiunto. Non servirà per risolvere gli enormi problemi di cui sopra, ma sicuramente esprime chiaramente quali sono gli orientamenti del Partito Democratico relativamente al territorio, all'idea di città, all'urbanistica.

leggi di più 0 Commenti

mar

29

nov

2011

LE PROPOSTE DEL PD CHE PIACCIONO AI PRECARI

Pubblico di seguito la lettera aperta che un gruppo di rappresentanti di precari e professionisti ha inviato alla Segreteria Nazionale del Partito Democratico, difendendo le posizioni del PD sulla politica del lavoro e messe in discussione attraverso la richiesta di dimissioni avanzate nei confronti di Stefano Fassina, responsabile economico del PD. Ringrazio Fausto Raciti per avermi inviato il testo.

 

 

In questi giorni, alcuni esponenti del PD hanno chiesto le dimissioni di Stefano Fassina reo, secondo loro, di aver criticato la parte sul lavoro della lettera BCE e l’eventuale introduzione in Italia del contratto unico proposto dal Professor Ichino.

 

Molti commentatori e dirigenti hanno motivato il sostegno al Responsabile dell’Economia e del Lavoro del PD con l’inopportunità di dividere il partito in un momento così difficile.

 

Stefano Fassina deve rimanere al suo posto non perché bisogna dimostrare che il partito sia unito ma perchè è giusto quello che dice: il Partito Democratico lo ha approvato in ben due differenti occasioni pubbliche e, inoltre, i giovani, i precari e la gran parte del mondo del lavoro lo condivide.

 

Per favore, non avanzate più proposte a nome dei precari e dei giovani strumentalizzandoci e usandoci per raggiungere obiettivi che, leggendole attentamente le vostre proposte, non fanno altro che peggiorare le condizioni dei padri danneggiando il presente e anche il futuro dei figli. In questi anni non ci hanno certo rassicurato né la retorica priva di politiche coerenti nel contrastare la precarietà del lavoro, né l’assenza di welfare, né tanto meno l’enorme disoccupazione giovanile.

leggi di più 1 Commenti

gio

17

nov

2011

Caduta di Berlusconi: il ruolo delle opposizioni

Calearo... Veltr...
Calearo... Veltr...

Se le opposizioni non sono state determinanti nella caduta di Berlusconi non è stata colpa loro.

 

Voglio cominciare così, con una frase che sembra ironica ma che riassume il mio pensiero.

 

Il senso di questo post non va tanto nella direzione di mantenere artificiosamente in vita un ormai inutile antiberlusconismo, quanto nel contribuire a frenare alcuni messaggi pericolosi che sono diventati patrimonio comune dell'opinione pubblica nelle ultime settimane.

 

E' pericoloso, a mio avviso, sostenere che la caduta del Governo Berlusconi non sia stata minimamente dovuta al lavoro parlamentare delle opposizioni, ma alle pressioni europee, all'asse franco-tedesco, in uno scenario che risponde solamente alle influenze dell'economia e della finanza. O, più succintamente, allo spread.

 

Credo sia una visione che contiene elementi di verità, ma che rimane a un livello di analisi superficiale.

leggi di più 0 Commenti

mer

16

nov

2011

Crisi e Comuni: definire le Priorità

da Wikipedia
da Wikipedia

Articolo per il prossimo numero del Cesano Notizie. Come sempre ho a disposizione uno spazio ridotto. Ecco il motivo del mancato approfondimento di alcuni concetti.

 

Si sente spesso affermare che la crisi, pur con i suoi risvolti drammatici, costituisce un'opportunità per le istituzioni in quanto occasione per operare scelte coraggiose, sfruttando una certa indulgenza da parte dell'opinione pubblica.  

 

Al centro del dibattito c'è anche la questione del ruolo dei comuni - su cui pesano i sempre minori trasferimenti - nei confronti delle costose politiche di welfare.

 

Nell'ottica di perseguire una maggiore solidità economica, taluni sostengono che gli enti locali dovrebbero esserne progressivamente sgravati. E' una considerazione comprensibile da parte di amministratori locali che da tempo lamentano la disponibilità di sempre minori risorse.

leggi di più 2 Commenti

gio

10

nov

2011

Il PD e l'Occasione Pericolosa

Benché gli eventi siano precipitati negli ultimi giorni e l'attenzione di tutti sia rivolta alla formazione di un Governo di transizione, vorrei partire analizzando brevemente il discorso di PG Bersani a Roma nel corso della manifestazione di sabato perché credo che da lì siano partiti dei messaggi interessanti.

 

Lascio (colpevolmente) a chi ha tempo per valutare la forma, giudizi spassionati sul metodo comunicativo utilizzato dal Segretario PD. Non esprimo pareri su un lungo intervento in occasione di un bagno di folla come quello di sabato, alla luce delle categorie veltroniane del "non nominare Berlusconi" (sappiamo peraltro che "non nominandolo diventa Dio tuo") o civatiane del "non è mica". Anzi, non mi riesce di trattenere la mia approvazione per una persona pragmatica che, dopo aver massacrato la finanza per buona parte del suo intervento, arriva a dire:

 

«La comunicazione sta alla politica come la finanza sta all’economia: utili entrambe, buone, indispensabili: ma non possono prendere il comando, non possono dettare il compito.».

 

Vorrei soffermarmi, invece, sulla "polpa" del messaggio che credo sia il bersaglio velato di tante critiche.

leggi di più 2 Commenti

mar

08

nov

2011

The End!

leggi di più 0 Commenti

dom

06

nov

2011

Cascina Dornetti: diamoci da fare!

Mi sento in dovere di rilanciare l'importante iniziativa dell'associazione culturale L'Incontro a sostegno della Cascina Dornetti che, come sapete, ha subito gravi danni per via di un recente incendio.  

 

Ci sono due aspetti che a mio avviso vanno messi in luce.

 

Queste iniziative rispondono chiaramente all'intento solidale della nostra comunità di sostenere delle brave persone, riconosciute ed apprezzate per l'impegno profuso a vari livelli della vita cittadina di Cesano, che attualmente, purtroppo, si trovano in una situazione di oggettiva difficoltà.

 

Ma unitamente non possiamo non considerare ciò che l'ultima realtà agricola rimasta sul nostro territorio. Si tratta sicuramente di una ricchezza, anche dal punto di vista culturale, dato che è l'ultima testimonianza di ciò che Cesano è stata per secoli oltre che un soggetto vitale e perfettamente inserito nella Cesano di oggi.

 

L'appello de L'incontro è rivolto in primo luogo alle associazioni, ma è evidente che chiunque abbia voglia di dare una mano sarà accolto a braccia aperte.

 

Per chi fosse interessato, esiste anche un conto corrente dedicato. Scrivetemi per i dettagli. 

leggi di più 0 Commenti

gio

03

nov

2011

Sostenere Bersani per salvare il centrosinistra

Incredibilmente mi è capitato sentire PG Battista ripetere il solito stornello:"Purtroppo non c'è l'alternativa a Berlusconi".

 

Non ho mai condiviso questa espressione, al di là dei problemi del centrosinistra (che ci sono).

 

La prima domanda da porsi è "alternativa a che cosa?". Qual è stata infatti la portata di questo esecutivo? Se non penso allo scudo fiscale, a qualche legge ad personam sulla giustizia, alla retorica sulla sicurezza che ha partorito quattro soldati infreddoliti distribuiti a spot su vari chilometri quadrati di territorio, faccio fatica a ricordare altro. Ah no, ci sono anche le ronde e gli accordi con Gheddafi!

 

E allora, come si fa ad essere alternativi a tale nullità? Qualcuno pensa che il centrosinistra avrebbe potuto fare peggio? Io non credo. Anzi.

 

Precisato ciò, nessuno nega che ci sia più di qualche problema. Che nasce nel PD, ma che si estende inevitabilmente a tutta la coalizione (quale peraltro?).

 

In questo post mi interessa però descrivere come vengono rappresentati il Partito Democratico ed il centrosinistra dai principali mezzi di comunicazione e quale penso sia la posta in gioco.

leggi di più 2 Commenti

ven

21

ott

2011

Enrico Rossi sugli Indignados e Crisi

leggi di più 1 Commenti

mer

19

ott

2011

Molise: ma dov'era l'UDC?

Dopo ogni sconfitta del centrosinistra, soprattutto le più sofferte (vedasi Piemonte), molti puntano il dito contro il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, colpevole di pescare, pur legittimamente, nello stesso bacino elettorale del PD.

 

All'indomani del risultato molisano è scattata la solita litania. Anche se la domanda di fondo è e resta: quanto sono indicativi su scala nazionale i risultati del piccolo Molise?

 

La vittoria del Presidente uscente, Angelo Michele Iorio, è avvenuta sul filo del rasoio (46,94% contro il 46,15% dello sfidante, Paolo Di Laura Frattura) ed è stata accompagnata da un arretramento di quasi 8 punti percentuali (23mila voti) dello schieramento che lo sosteneva rispetto alle Regionali 2006.

 

Considerando che l'affluenza è calata di circa 5 punti percentuali e che il centrosinistra in termini relativi ha segnato un piccolo avanzamento (pur avendo perso 7500 voti circa) si può concludere,  come prevedibile, che l'astensionismo ha penalizzato di gran lunga la compagine di governo.

leggi di più 6 Commenti

gio

13

ott

2011

Lotta sulla Metro

Tornando a casa dal lavoro, mi ha colpito una scenetta a cui ho assistito.

 

In un vagone stranamente pieno per la fascia serale, un vecchietto sull'ottantina si faceva largo tra i passeggeri per trovare un posto a sedere.

 

Non che l'umarel fosse debilitato nonostante l'età: si trattava di uno di quegli anziani signori che, ansiosi a scapito delle proprie coronarie, borbottano sempre, dimostrando di aver raggiunto la pace dei sensi ma di essere ancora lontani dall'essere in pace con il mondo.

 

Non appena si è alzata una signora, l'inquieto personaggio si è fiondato, una mano davanti e l'altra dietro, ad occupare il sedile lasciato libero.

leggi di più 1 Commenti

gio

29

set

2011

La Crisi può rendere PD e UDC incompatibili?

Trovo sterile il dibattito riguardo ad un ipotetico centro-sinistra allargato all'UDC. Le argomentazioni dall'una e dall'altra parte non mi convincono.

 

Con questo non mi tiro indietro dalla disputa: oggi mi dico fermamente contrario a tale alleanza. Ho aggiunto "oggi" perché in passato non mi sono sfuggite le convenienze strategiche di una corte, con tanto di serenata, a Casini: il PD deve fare di tutto per ostacolare la crescita del terzo polo e deve scongiurare la discesa in campo di Montezemolo.

 

In quest'ottica, credo che le avances di Bersani servissero anche a scombinare il campo e, ammetto, ritenevo utile l'ipotesi di un governo tecnico per condividere con le altre forze democratiche la responsabilità di provvedimenti impopolari ma necessari. Ritenevo (forse fino al 14 dicembre).

 

Ora la risposta dell'opinione pubblica mi preoccupa di meno: la lenta agonia del Governo e l'emersione dell'incapacità del duo Berlusconi-Tremonti, palesata con chiarezza di fronte alle continue ed infruttuose modifiche della manovra agostana, hanno accresciuto la consapevolezza che per evitare il baratro siano necessari provvedimenti forti e coerenti: le prospettive italiane sono ormai chiare a tutti - notizia di oggi: rapporto deficit/PIL al 5.3% - e a nulla, se non a rendersi più ridicolo, servono le assurde posizioni di Berlusconi quando si difende dal declassamento dell'economia italiana.

leggi di più 1 Commenti

gio

08

set

2011

Cesano B.: Manovre, Tagli, Maratone ed Emendamenti

La lettera che ho scritto per il Sì o No di questa settimana sul "tema caldo" delle scelte che il Consiglio Comunale ha effettuato in fase di Bilancio di Previsione con particolare riferimento ad un emendamento del PD che prevedeva delle rimodulazioni di spesa sui capitoli relativi i contributi per festa patronale, teatro e scuola delle suore.

 

Gentile Direttore,


in queste settimane tiene banco presso l’opinione pubblica cesanese il dibattito circa le scelte che il consiglio comunale ha adottato in sede di bilancio di previsione.

 

Ad alimentare questa discussione ha contribuito anche il parroco di S.G. Battista, Don Luigi, che nel testo "La Miopia della Politica" è tornato su un emendamento del PD relativo ad alcune rimodulazioni di spesa che interessavano la Festa Patronale, l'attività teatrale del Cristallo e la scuola materna delle suore.

 

Vorrei, oltre ad esprimere quali sono le ragioni che sottendono tali decisioni, cercare di contestualizzarle e di rendere l’idea del clima in cui oggi si agisce. Mi pare infatti che pochi abbiano chiara la "drammaticità" in cui versano gli enti locali, di cui i comuni, ultimo anello della catena, sono la componente più disgraziata.

leggi di più 7 Commenti

gio

08

set

2011

Un Sacco(ni) di Risate

Al fine di rendere con una metafora il rapporto tra aziende e lavoratori, il Ministro del lavoro Maurizio Sacconi si è lanciato in una barzelletta ardita (sicuramente "contestualizzabile" dalla Santa Sede):

 

"Vale quello che disse una suora di un convento del '600 dove entrarono dei briganti che violentarono tutte tranne una. E quando il Sant'Uffizio la interrogò chiedendole 'Come mai lei non è stata violentata?'", la suore rispose 'Perché ho detto di no'".

 

Francamente non ho capito quale sia il nesso con il famigerato articolo 8 anche perché l'istituzione che le suore rappresentano non è di certo fra i "martiri della manovra" (si veda alla voce "Elusione Fiscale del Vaticano").

 

Detto questo, è innegabile che la barzelletta strappi il sorriso.

leggi di più 0 Commenti

mer

31

ago

2011

Brunetta sulla Povertà

0 Commenti

lun

29

ago

2011

Caso Penati

dal sito del Partito Democratico Milanese:

 

"Il pronunciamento del gip sulle indagini in corso impone una valutazione politica da parte degli organi preposti del partito". E' quanto afferma Roberto Cornelli, Segretario Provinciale del Partito Democratico Metropolitano, in merito alla vicenda Penati.

 

Giovedì avrà luogo un primo incontro della Commissione di Garanzia provinciale, prima del passaggio nazionale previsto per lunedì prossimo. Tutti passaggi volti a fare chiarezza e a tutelare il Partito Democratico, come torna a ricordare Cornelli. "Il buon nuome del PD e dei Democratici che lavorano nelle istituzioni e nelle comunità con spirito di servizio, correttezza, passione e onestà va tutelato innanzi tutto."

 

Un'esigenza sentita anche dal Coordinatore Cittadino Francesco Laforgia: "I passi indietro sono un segno di responsabilità. Ma un partito come il nostro, che vuole marcare una diversità, non può affidarsi al buon senso dei singoli ai quali vengono imputati gravi reati. Chi si trova sotto la lente di ingrandimento dei magistrati deve chiarire in modo dettagliato, per il partito e davanti ai suoi elettori, i fatti che gli vengono attribuiti. E rinunciare a ogni incarico politico e istituzionale fino alla conclusione della vicenda."

leggi di più 0 Commenti

ven

19

ago

2011

Manovra Pallonara

Sono giorni ormai che si discute dei viziati calciatori che non vogliono pagare il contributo di solidarietà previsto all'interno della manovra della disperazione agostana per i redditi più alti. Di fatto, l'attenzione di tutti si è spostata da quello che è il tema, ossia l'iniquità del provvedimento in un'Italia sempre più diseguale, verso le populiste rive calderoliane.

 

Un serio dibattito sulla manovra avrebbe rappresentato l'occasione per smascherare le posizioni delle varie forze politiche, partendo, per quanto mi riguarda, dall'inerzia (incomprensibile) con cui il PD si avvicina a posizioni consono a un partito di centro-sinistra europeo (sulla mancata proposta di una tassa patrimoniale, ad esempio). Però di questo si può discutere, il tema è complesso.

leggi di più 1 Commenti

sab

30

lug

2011

"Chi si divide la torta"

Ho ricevuto, quale saluto per le vacanze, questa mail dalla lista civica La Svolta (guidata da Massimo Mainardi):

 

Abbiamo ricevuto da una persona probabilmente presente ad una festa del PD, queste fotografie.

 

Vorremmo condividerle con voi, per scoprire chi si divide la TORTA.

 

Saluti e buone vacanze dalla Lista Civica LA SVOLTA per Cesano.

leggi di più 1 Commenti

dom

03

lug

2011

Bisignani, l'Invisibile Necessario

Un testo che ho scritto per Cesaneremo, su quello che a mio avviso dovrebbe essere considerato il caso dell'anno mentre è bistrattato dai media. Per conoscere meglio gli antefatti che portarono questo personaggio ad essere indagato (e poi condannato) per la maxi tangente Enimont, consiglio di leggere "Vaticano SPA" di Gianluigi Nuzzi, dove viene descritto con dovizia quale ruolo il faccendiere avesse assunto nei rapporti tra il gruppo Ferruzzi e lo IOR.

 

Inspiegabilmente si è abbassata la luce dei riflettori sul caso Bisignani, nonostante nelle ultime settimane stiano emergendo grazie a L'Espresso aspetti che decisamente mettono in serio dubbio le fondamenta democratiche del nostro Paese.

 

"L'uomo che sussurrava ai potenti" aveva costruito il suo potere sulla discrezione e sull'essere invisibile: difficile trovare più di tre foto che lo ritraggano, peraltro tutte datate. Il Provenzano dei tempi della latitanza, al confronto, era un divo da prima pagina.

 

Evidentemente per fare da facilitatore, per connettere i settori diversi dell'Italia di oggi, è quasi necessario scomparire, "essere solo una voce al telefono", non dormire due sere consecutive nello stesso posto ed operare in punta di piedi. "Personaggio da romanzo" direbbe Lucarelli.

leggi di più 1 Commenti

gio

23

giu

2011

Civiltà Padana

leggi di più 0 Commenti

mer

22

giu

2011

L'Asilo Nido di via Garibaldi non chiude!

Il testo del comunicato stampa che ho scritto a quattro mani con il coordinatore del PD di Cesano, Beppe Gallo. Originariamente pubblicato su pdcesanoboscone.wordpress.com

 

Per favore, niente allarmismi inutili. L’asilo nido di via Garibaldi non chiude, e rimane pubblico. Lo avevamo già detto per primi in maggio con un intervento su Cesano Notizie. E lo ha confermato una nota dell’amministrazione comunale.

 

Chiariamolo allora una volta per tutte: l’area potrà anche essere ceduta ma solamente dopo che si sarà trovato un altro edificio, adatto a sostituire quello attuale, ormai vecchio e gravoso dal punto di vista economico. In ogni caso, manterremo questo fondamentale servizio pubblico. E lo manterremo nella zona del centro di Cesano, garantendo l’utenza sia nella qualità del servizio erogato che nei numeri.

 

Il nostro intento è realizzare un nuovo asilo nido, in una struttura più moderna e più efficiente dal punto di vista energetico, oltre che situata in un contesto più salubre e confortevole per i bambini: non dimentichiamoci, infatti, che il giardino della “Coccinella” oggi si affaccia su via Isonzo, un’arteria stradale a scorrimento veloce.

leggi di più 2 Commenti

mer

22

giu

2011

Mozione sulle alienazioni

il parchetto visto da googlemaps
il parchetto visto da googlemaps

In occasione del consiglio comunale del 27 giugno (lunedì prossimo), il Partito Democratico ha presentato una mozione volta a salvaguardare l'area verde di via Goldoni e il mantenimento dell'asilo nido in via Garibaldi, benché l'alienazione di queste due aree sia prevista dal piano delle alienazioni allegata al bilancio di previsione 2011.

 

Per la precisione, mentre per il parchetto si parla di questo esercizio, la presunta cessione dell'asilo nido contempla il bilancio pluriennale e sarebbe ascrivibile al 2012. L'obbiettivo è quello di reperire risorse diverse, già in fase di assestamento del bilancio, per poter scongiurare la costruzione di nuove abitazioni sull'area del parchetto. Per quanto riguarda l'asilo, l'obiettivo è quello di mantenere il servizio nel centro a Cesano.

 

Ci impegniamo poi, con l'adozione del Piano di Governo del Territorio, a trovare una nuova sede per "La Coccinella".

 

Su questo tema, abbiamo scritto un comunicato stampa qualche giorno fa. Lo riporto in seguito. Per leggere il testo della mozione, clicca qui.

leggi di più 0 Commenti

gio

16

giu

2011

Sperem...

0 Commenti

lun

13

giu

2011

Referendum: Moderata Soddisfazione

colpo al quorum
colpo al quorum

Da stasera ci godiamo il bel risultato di questi referendum, convinti che si tratti soprattutto di un grande colpo, anche se non credo decisivo, al Governo Berlusconi IV.

 

L'esecutivo ne esce battuto su tutta la linea: di fatto i 4 referendum erano volti ad abrogare passaggi centrali di alcuni fra i più importanti provvedimenti del governo. La condanna a Berlusconi e soci è esplicita soprattutto nel caso del Legittimo Impedimento, vero e proprio plebiscito sul Premier.

 

Se si considerasse che a fronte di un'affluenza che supera il 57%, stimando l'astensione media intorno almeno al 20% e considerando che i NO al quesito sul legittimo impedimento ammontano a circa il 5%, si potrebbe grossolanamente concludere che non più del 30% degli italiani oggi crede ancora in Berlusconi.

 

Considerazione semplicistica, lo so. Ma indicativa.

leggi di più 0 Commenti

sab

11

giu

2011

Milano Val Bene una Messa!

La prima paladina del tema (fortunatamente scomparsa)
La prima paladina del tema (fortunatamente scomparsa)

In questi ultimi giorni, che hanno visto susseguirsi le voci circa la formazione della Giunta di Milano, mi ha colpito il ricorso, da parte di alcuni settori del PD, del vecchio refrain legato alla "questione cattolica" nel Partito.

 

Detto che sulla Giunta "Vendola-Bindi", come è stata chiamata, sospendo il giudizio, sono decisamente infastidito da quanti, in virtù di presunti crediti da spendere in funzione della confessione religiosa professata, accampano pretese circa le preminenti posizioni di potere a Palazzo Marino.

 

Lo dico, nello specifico della realtà milanese, partendo dal presupposto di una grande stima verso l'attività della curia cittadina, buon ultimo Tettamanzi, e di personaggi come Don Virginio Colmegna. In questa ottica, data la rilevanza sociale e culturale di queste esperienze, mi sembra interessante la nomina come vice-Sindaco di Maria Grazia Guida, già Presidente della Casa della Carità. E' il riconoscimento non di una confessione ma di una realtà sociale rappresentativa e dinamica.

leggi di più 0 Commenti

mar

31

mag

2011

Dedico la Vittoria di Milano a...

Si dice che le analisi a caldo non siano mai particolarmete lucide. E' vero. Potrei aggiungere che non c'è molto da analizzare, nel senso che i risultati sono molto chiari e forse basta riproporre il bersaniano "Hanno perso loro, abbiamo vinto noi".

 

Però, anche per via dell'onda emotiva che ci ha coinvolto in questi giorni, preferisco concentrarmi su una dedica che sento particolarmente: mi preme dedicare la bella vittoria di Milano ai Giovani.

 

Oltre a essere stati determinanti nel voto di ieri, sono stati anche particolarmente attivi durante la campagna elettorale, partecipando e promuovendo iniziative (su tutte il bel concerto in Stazione Centrale) fino ad affollare ieri sera la Piazza del Duomo. Erano decenni che non succedeva qualcosa di simile.

 

Mi domando in questi giorni perché così tanti ragazzi abbiano creduto nel progetto del pur attempato Giuliano Pisapia. Le risposte che ho sentito e che sono riuscito a darmi sono solo parziali e non spiegano un'empatia così forte.

leggi di più 4 Commenti

lun

30

mag

2011

Vignetta Canadese

leggi di più 0 Commenti

ven

27

mag

2011

La Posizione del PD sulla Prima Infanzia

Articolo che ho scritto per il Cesano Notizie e che ho destinato alla descrizione del lavoro del nostro gruppo consiliare sul tema della prima infanzia, da settimane al centro dell'attenzione. Come sempre, ovviamente, sono stato sintetico per via delle 1800 battute max consentite sul periodico dell'amministrazione.

 

Dopo aver archiviato brillantemente il bilancio consuntivo 2010 (rispetto del patto di stabilità e addirittura un avanzo di gestione di oltre 1 milione di euro), la maggioranza cesanese è ora al lavoro sul fronte 2011.

 

Il cammino in vista dell'esercizio in corso si preannuncia ancora più irto di difficoltà rispetto al precedente: pesa infatti la riduzione di spesa per 750mila euro oltre all'incertezza del quadro normativo, in cui stentano le risposte circa l'applicazione del federalismo fiscale. Il nostro comune, come ormai prassi dell'ultimo periodo, è chiamato a fare dei sacrifici al fine di rispettare gli equilibri contabili.

 

Da questo punto di vista, ovviamente, supportiamo il difficile lavoro della Giunta che, nell’ottica della riduzione della spesa, deve individuare quali settori possano essere più in grado di tollerare dei tagli.

leggi di più 2 Commenti

gio

26

mag

2011

Il Favoloso Mondo di Pisapie

1 Commenti

mer

25

mag

2011

Spari a Salve dalla Croce Rossa

Nell'imbarazzante corsa al più pirla del centrodestra, fa passi da gigante Massimo Corsaro, vicepresindente PDL alla Camera valorizzato dal partito anche per via del cognome e apprezzato oggi da noi di sinistra per l'esito che sortiranno le sue dichiarazioni.

 

In un duplice attacco di testa, probabilmente causato da febbre malarica, ha profetizzato che in caso di vittoria di Pisapia al ballottaggio, a Milano avrà luogo un boom di stupri e crescerà a dismisura il numero di viados.

 

Poco prima, sicuramente sempre sotto effetto del terribile morbo che inficia l'adeguata ossigenazione del cervello, aveva constatato amaramente quale stretto legame esista tra la crisi economica e i matrimoni gay.

leggi di più 0 Commenti

lun

23

mag

2011

Strani Incontri nella Settimana X

Stamattina verso le 9 in metropolitana, nel tratto da Loreto a Piola, ho assistito a una scena dal grande impatto, almeno visivo.

 

Seduti, attorniati da un capannello di persone, c'erano due ragazzi intorno alla 30ina con delle reti da medicazione in testa di dubbia utilità e sporchi di sangue sui vestiti.

 

Ho colto poche frasi, ma tutto ciò mi è bastato per farmi un'idea.

leggi di più 1 Commenti

ven

20

mag

2011

Amministrative (3): Primarie di Primaria importanza

Non credo si possa chiudere l'analisi sul voto delle amministrative 2011 senza affrontare l'eterna querelle sulle primarie e sulla loro valenza.

 

Seppur io non sia mai stato un grande sostenitore di questo strumento - scrivevo in un post: "devono essere intese come il “vestito della festa”, ossia quell’abito da utilizzare in sparute e importanti occasione al fine di non farlo sgualcire - ne ho sempre riconosciuto l'utilità per la scelta dei candidati alle cariche monocratiche.

 

I miei timori legati alle primarie sono essenzialmente legati a due aspetti.

 

Da un lato ne temo la deriva demagogica: qualcuno ne parla addirittura come una specie di referendum, da utilizzare per decisioni di varia natura, come forma di coinvolgimento della base. E' evidente che questa possibilità potrebbe inficiare la capacità di elaborazione e di prospettiva dei partiti. Poniamo l'esempio di ricorrere a consultazioni per lanciare una proposta sconveniente o un candidato promettente ma poco in vista: in entrambi i casi si fallirebbe negli intenti e si correrebbe anche il rischio di presentare proposte sconnesse, poco coerenti e poco organiche.

 

Dall'altro lato, quando applicate per la scelta dei candidati, le primarie tendono a far prevalere le personalità sui programmi. Che se ne dica, quando si sceglie un aspirante sindaco o il segretario di partito, queste consultazioni impongono una figura alla guida, con il rischio che non si pesi quanto la sua presenza sia compatibile con gli equilibri e la stabilità del contesto in cui si inserisce - una possibile coalizione di governo nel caso del sindaco, un'organizzazione partitica nel caso di un segretario - e relegando gli aspetti programmatici in secondo piano.

leggi di più 1 Commenti

gio

19

mag

2011

Occhio alla Data!

18 maggio 2011

 

Bossi: "Abbiamo perso, abbiamo sbagliato la campagna elettorale".

 

Salvini: "Si è sbagliato e va chiesto scusa ai milanesi. Se la Moratti avesse parlato delle cose fatte e da fare, se tutti fossero venuti a votare i risultati sarebbero stati diversi... Di Pisapia non me ne può fregar di meno del passato (rispetto al furto d'auto, ndr). C’è il programma elettorale. Parliamo di quello"

 

Fontana: "Campagna elettorale troppo gridata, distruttiva e non costruttiva".


 

19 maggio 2011

 

Bossi:"Pisapia matto, vuole Zingaropoli!"

 


leggi di più 0 Commenti

mar

17

mag

2011

Amministrative (2): Pisapia, un Mite, non un Moderato

Veniamo a Milano. E' sempre difficile comprendere che trend possano riservare le elezioni in una città di più di un milione di votanti. Si sa che è impossibile avere il polso della situazione: troppo complessa, troppe differenze e si è a contatto solo con una piccolissima fetta della popolazione.

 

Però non sarei sincero nel dire che qualcosa non fosse nell'aria: assistere ad un concerto di Vecchioni, ad esempio, sapendo che la piazza del Duomo era stracolma e constatare che il cantautore milanese in realtà piaceva a pochissimi dei presenti è già un segnale (sono cattivo, ma aggiungo "che palle!").

 

In effetti gli astanti erano accorsi per sostenere Giuliano Pisapia, il candidato Sindaco del centrosinistra.

leggi di più 1 Commenti

mar

17

mag

2011

Amministrative (1): Fassino e i Suoi Fratelli

Gran giornata quella di ieri... Impossibile a poche ore dal voto e con due importanti ballottaggi davanti riuscire a stilare un'analisi completa di quanto emerso da queste elezioni amministrative. So solo che la serata è stata generosa di imbarazzate scalate di vetri da parte di molti esponenti del centrodestra (sedicenti politici e sedicenti giornalisti).

 

Il primo a farmi ridere è stato Mario Giordano che, sfruttando i buoni risultati del Movimento 5 Stelle tra Bologna e Torino ed enfatizzando oltre misura le difficoltà del PD a Napoli (Cronaca di una Morte Annunciata), cercava di sostenere che i due grandi partiti, PD quanto il PDL, sarebbero in crisi profonda e che prevarrebbe la frammentazione politica.

 

Peccato che il Partito Democratico sia avanzato quasi ovunque e non si capisce chi avrebbe premiato la frammentazione politica se il Terzo Polo è ormai considerato Quarto Polo, raccogliendo poco più che le briciole.

 

Siccome mi sono accorto che ho più di qualche spunto da fornire, ho deciso di spezzare la mia riflessione in più parti.

 

L'attenzione di tutti è su Milano. Giustamente. Però preferisco partire dagli altri rilevanti risultati perché, mi pare, stia passando sotto traccia ciò che è successo in altre importanti piazze del Paese. Tengo "La Breccia di Pisapia" per dopo.

leggi di più 1 Commenti

mer

11

mag

2011

Fialetta Puzzolente su Palazzo Marino

La Moratti in una delle rare apparizioni in consiglio comunale
La Moratti in una delle rare apparizioni in consiglio comunale

Letizia Brichetto Moratti sfruttando il fatto di essere l'ultima a parlare nel corso del dibattito con Pisapia su Sky, lo ha accusato, senza che il candidato di centrosinistra si potesse difendere in trasmissione, di essere stato condannato per aver rubato un'auto e liberato per via dell'amnistia del reato.

 

Poco dopo Pisapia ha fatto sapere che venne sì processato con quell'accusa ma venne anche assolto con formula piena e ha dichiarato che nelle prossime ore metterà a disposizione la sentenza di assoluzione.

 

Quella di oggi è l'ultima mossa disperata del Sindaco uscente di Milano che, non potendo vantare nessun successo in questi cinque anni di gestione del Comune, ricorre ad accuse infamanti, sicuramente preparate a tavolino da un team di professionisti della comunicazione, che però stravolgono la sua stessa immagine.

leggi di più 0 Commenti

lun

09

mag

2011

La Santità di Impastato, l'attualità di Moro

So di inoltrarmi su un terreno scivoloso, ma tant'è, per una questione di onestà intellettuale, voglio sottoporre una riflessione che conduco da tempo sul ricorso da sinistra al tema della legalità e dell'antimafia.

 

Mi è necessario esplicitare un presupposto, forse banale e autoreferenziale, ma necessario per far comprendere le motivazioni e la buona fede del mio ragionamento. Da sempre mi reputo una persona molto sensibile al tema della legalità e forse proprio in reazione alle stragi del '92 che portarono alla morte (fra gli altri) dei giudici Falcone e Borsellino, cominciai a seguire la politica. Mi piace pensare (e non vendere) che i semi del mio successivo impegno siano germogliati come conseguenza di quei tristi fatti, avendo negli occhi gli esempi cristallini di quei due generosi servitori dello Stato.

 

Aggiungo anche che non ho mai sposato tesi (originate forse a destra ma che trovano adepti, se smussate, anche a sinistra) sull'invasione di campo da parte della magistratura nella sfera politica. Oggi, nell'attività quotidiana che mi vede impegnato a livello locale cerco di trasporre in maniera coerente questi principi. Finita la parte autoreferenziale (di cui mi scuso)!

leggi di più 1 Commenti

mer

04

mag

2011

Bin Laden: Scarso a Nascondino

Il Covo di Provenzano
Il Covo di Provenzano

Ho appena visto al telegiornale la dimora in cui si nascondeva Osama Bin Laden. Si tratta di un appartamento: e dire che lo si pensava nelle grotte. Per di più l'uomo (fino a ieri) più ricercato del mondo, non era solo, bensì in compagnia di una giovane moglie (quante ne aveva?) e addirittura dei figlioletti.

 

Che latitante: i bambini frequentavano regolarmente la scuola e magari la moglie andava a fare la spesa! Se così fosse, l'ex numero 1 di Al Queda avrebbe veramente fatto di tutto per nascondersi.

 

Non c'è che dire: veramente inscovabile.

leggi di più 1 Commenti

lun

02

mag

2011

Una Bugia a Fin di Bene?

che simili...
che simili...

Se avessi mai speso del tempo per capire come funziona la mia radiosveglia, stamattina mi sarei svegliato alle 6:30 con la notizia dell'uccisione di Bin Laden. Poco male, è bastato incontrare qualche amico sulla metropolitana per essere informato della grande novità del 2 maggio 2011.

 

E' stato poi sufficiente accedere ad internet per avere un quadro della situazione. Tutti i principali siti di informazione hanno spiattellato la presunta foto di Osama morto sulle loro homepage. Scelta di dubbio gusto e, soprattutto, di scarsa attendibilità.

 

Nelle ore successive si è diffusa la voce che la foto sia falsa. C'è chi sostiene che fosse già in circolazione mesi fa.

 

Secondo aspetto, forse centrale, il dubbio più legittimo che tutti sentiamo: perché Bin Laden non è stato catturato? Possibile che non ci fosse il massimo interesse a catturarlo vivo? Avrà pur avuto qualcosa da raccontare (oltre a sapere il Corano a memoria...). Invece è stato freddato mentre sono stati fatti prigionieri elementi della sua famiglia. Stranissimo.

 

E allora lasciatemi scantonare nel solito complottismo di certa sinistra.

leggi di più 3 Commenti

ven

29

apr

2011

Salta la seduta del C.C. per irresponsabilità

Brutta avventura ieri sera: a causa della mancanza del numero legale, non è stato possibile dar luogo al Consiglio Comunale in agenda.

 

In sostanza, nelle fila del centrosinistra mancavano 3 persone: 2 assenze giustificate e un consigliere ritardatario che, raggiunto telefonicamente, ci aveva avvisati di aver avuto un contrattempo e di essere comunque sulla via della Rimessa delle Carrozze.

 

Superficialità da parte nostra. Senz'altro.

 

La destra (che comunque vantava due assenze) ha quindi colto l'occasione per far saltare l'assise ed ha abbandonato l'aula, facendo mancare il numero legale. Data la succosa opportunità, a nulla sono valsi i nostri inviti a restare, dato l'imminente arrivo del consigliere ritardatario.

leggi di più 3 Commenti

mar

26

apr

2011

Al di Sotto di Ogni Sospetto

In "Indagine su un Cittadino al di Sopra di Ogni Sospetto", il protagonista, il capo della sezione omicidi, magistralmente interpretato da Gian Maria Volonté, continua a fornire prove sempre più lampanti, fino all'esplicita confessione, dell'assassinio da lui compiuto ai danni dell'amante (Florinda Bolkan).

 

Eppure gli inquirenti, suoi sottoposti, cercano di discolparlo in ogni modo. Se non fosse per il titolo ("... al di sopra di ogni sospetto") si potrebbero rintracciare delle analogie con Berlusconi.

 

Ovviamente, a differenza del poliziotto del film che verso la fine agogna la propria punizione per rispetto dell'ordine costituito, Silvio non riconosce altra autorità che se medesimo e, come sempre, ambisce all'impunità.

leggi di più 2 Commenti

gio

21

apr

2011

PDL: non dei Sindaci ma dei Cabarettisti

Ci si lamenta del 25 aprile e del 1 maggio. Oltre al fatto che quest'anno è saltata qualsiasi ipotesi di ponte, c'è la beffa della coincidenza con le feste pasquali.

 

Per i laici si aggiunge un durissimo colpo: il 25 Aprile, Festa della Liberazione è anche il lunedì dell'Angelo mentre il 1 maggio, festa dei lavoratori, la Chiesa ha deciso di beatificare Karol Wojitila. Casuale? Mah, cambiamo discorso.

 

Però è interessante notare che molti comuni a guida centrodestra nel milanese (Assago, Trezzano s/N, Pieve Emanuele, Vittuone e Cornaredo) stiano facendo di tutto per ostacolare la celebrazione della Liberazione dai Nazi-Fascisti, in particolare mettendo in discussione il ruolo dell'ANPI.

leggi di più 1 Commenti

mer

20

apr

2011

Il Cavallo di Caligola

Mattia Calise
Mattia Calise

Mi è capitata sottocchio l'intervista odierna che Mattia Calise, candidato 20enne alla carica di Sindaco per il Movimento 5 Stelle. Un'intervista anomala in cui spesso le domande sono più lunghe dellle risposte.

 

Forse è colpa del giornalista, ma è anche vero che a 20 anni e nessuna formazione alle spalle è impensabile proporsi per fare il Sindaco, anche se solo per gioco.

 

La politica in questi anni ha prodotto in Italia le distorsioni che conosciamo. Deve cambiare. Ma non si può prescindere dalla politica e dai partiti. Trovo molti dei presupposti da cui partono questi ragazzi (perché in molti casi si tratta di giovani) giusti. E conosco parecchie persone affascinate dal fenomeno: gente in gamba, moderna e decisamente ben intenzionata.

 

Ma le risposte devono arrivare dal sistema politico, non dalla sua dissoluzione. 

leggi di più 7 Commenti

ven

15

apr

2011

NRP - Le Proposte del PD

Le proposte del Pd per dare all’Italia un’alternativa e la possibilità di una riscossa.

 

Programma Nazionale di Riforma (National Reform Program, NRP).

 

Il Partito Democratico ha elaborato un Programma Nazionale di Riforma alternativo a quello messo a punto dal governo, tenendo conto delle proposte discusse e votate nelle tre assemblee nazionali del Pd riunitesi nei mesi scorsi e del contributo di diversi centri di ricerca e di numerosi economisti.

 

Il progetto del Pd propone, innanzitutto, una politica economica europea alternativa al mercantilismo e alla cieca austerity scelta dai governi di centro destra. Il Pd in sintonia con le altre forze progressiste europee insiste sulla domanda “interna” europea come motore autonomo di crescita.

 

Per l’Italia, il Pd rimette al centro dell’attenzione la crescita ed il lavoro, in particolare quella femminile e giovanile, l’efficienza e l’equità fiscale, indicando punto per punto dove e come si possono trovare le risorse per dare al paese una possibilità di riscatto e di uscita dal tunnel.

 

Più in particolare, tra le proposte che il Pd mette in campo sui temi economici nazionali (il Pnr del Pd non riguarda solo l’economia, ma tutti gli aspetti della vita sociale) vi sono:

leggi di più 0 Commenti

gio

14

apr

2011

Un Grosso Timore

Angelino Alfano
Angelino Alfano

Sondaggi, sondaggi e sempre sondaggi. Finalmente, dice qualcuno, Berlusconi è in calo. E ci mancherebbe, dopo tutto quello che ha combinato (e che continua a combinare, buon ultimo il processo breve)!

 

Comunque, ben venga. C'è qualche timido segnale positivo. I rilievi mensili evidenziano che lo 0,5% si muove e probabilmente, il giorno in cui venisse messa da parte la democrazia e ripristinata la servitù della gleba, si potrebbe puntare a rosicchiare l'1%.

 

Incomprensibili i motivi di tale tenuta. Come pure del consenso berlusconiano. Ed ecco che allora partono le lodi (talvolta anche da sinistra) circa la capacità comunicativa del Premier, il suo carisma, qualcuno addirittura parla di fascino. Sarà...

leggi di più 1 Commenti

mer

13

apr

2011

Governo della Lega: Zero Fatti!

leggi di più 0 Commenti

mer

13

apr

2011

Intervento sul blog del SìoNo relativo a Buccinasco

La questione relativa alle prossime amministrative di Buccinasco, resesi necessarie dopo l'arresto del Sindaco Loris Cereda (PDL) e di altri esponenti della maggioranza del centrodestra, sta scatenando un vivace dibattito sui blog locali. Sono intervenuto per commentare l'articolo di Fulvio Scova sul blog del SioNo, relativo ai rapporti tra il PD e la nascente lista civica i cui animatori saranno Rino Pruiti e Maurizio Carbonera.

 

Gentile Scova,

La vedo prendere parte al dibattito su Buccinasco e mi fa piacere. Osservo anche, prendendo spunto da questo articolo e dai commenti sul blog del PD di Buccinasco, che caldeggia la nascita della lista civica targata Pruiti-Carbonera. Sono stati due personalità politiche importanti per Buccinasco, sicuramente possono ancora giocare un ruolo decisivo.

leggi di più 0 Commenti

mar

12

apr

2011

Vendola: chi l'ha visto?

dall'album Flick di E. Baraldi
dall'album Flick di E. Baraldi

Ma che fine ha fatto Nicky Vendola? Fino a qualche settimana fa, era praticamente onnipresente. Pareva che non potesse giungere sera senza l'ennesima "narrazione" del Governatore della Puglia.

 

Ultimamente, invece, mi pare che la sua figura si sia un pò eclissata, almeno da un punto di vista mass-mediatico. Che siano televisioni e giornali a dargli meno spazio? O forse, è stato lui stesso a decidere di mantenere un low profile data la fase?

 

Non per niente, verrebbe da dire, da più parti gli era stato consigliato di risparmiarsi al fine di evitare l'eccessiva esposizione a cui aveva abituato recentemente.

 

Qualcuno però osserva che questa inversione di atteggiamento avrebbe avuto il via dopo quelle dichiarazioni un pò estemporanee di metà febbraio che in pochi hanno compreso a fondo. Mi riferisco a quando Vendola, seppur con parole caute e ricercando dei distinguo, sposò l'ipotesi bersaniana di "Santa Alleanza" con il terzo polo, proponendo alla guida di tale eterogenea coalizione Rosy Bindi, una donna.

leggi di più 1 Commenti

mar

12

apr

2011

Cuneo Ladrona

Riporta Il Fatto Quotidiano che Calderoli avrebbe utilizzato un volo di stato per recarsi a Cuneo dove risiede la compagna, Gianna Gancia (Presidente della Provincia).

 

Il velivolo incriminato fa parte della flotta di Stato e il suo utilizzo, da parte dei Ministri, è limitato ai casi in cui sussistano “comprovate ed inderogabili esigenze di trasferimento connesse all’efficace esercizio delle funzioni” o non siano disponibili “altre modalità di trasporto compatibili con l’efficace svolgimento di dette funzioni”.

leggi di più 1 Commenti

lun

11

apr

2011

Ferrigno? Qu-Fu?

Frediano Manzi
Frediano Manzi

E' di oggi la notizia dell'arresto del Prefetto Carlo Ferrigno.

 

Quando ho sentito questo nome, mi è venuto in mente che potesse essere riconducibile a quel potente accusato di reati tanto gravi fino a sembrare assurdi da parte di Frediano Manzi, fondatore di SOS Usura.

 

Molti dubitano dell'attendibilità di Manzi. Io, non conoscendolo, l'ho preso con le pinze ma, data la gravità delle sue accuse, mi sono sentito di pubblicare il video (guardalo qui). In precedenza avevo anche scritto un articoletto a riguardo perché mi aveva veramente colpito.

leggi di più 1 Commenti

sab

09

apr

2011

Le Liste del PD in Lombardia

2 Commenti

ven

08

apr

2011

Intervento di Edilizia Convenzionata a Cesano

Mi sembra importante fare da cassa di risonanza per un'importante iniziativa di edilizia convenzionata a Cesano affinché dei ragazzi cesanesi possano trovare risposta alla loro esigenza di reperire un'abitazione a costi (si spera) abbordabili sul territorio comunale.

 

Si tratta di 11 alloggi destinati a "giovani coppie" e a "giovani d'età compresa tra i 18 e i 40 anni" nel nuovo intervento di via Pasubio/Olmi.

 

Chiunque fosse interessato, visiti il sito www.domoservicelombardia.com oppure chiami il numero 02 87394135.

 

Datemi una mano a far girare la notizia!

1 Commenti

mer

06

apr

2011

Parlamento: laureati cercasi

da www.lavoce.info
da www.lavoce.info

L’utilità dei grafici è commisurata in base all’ immediatezza di percezione rispetto ai dati esposti. Nel caso del grafico che riporto, apparso su www.lavoce.info, si coglie subitaneamente che si tratta di due trend dall’andamento opposto.

 

Su uno quasi non mi soffermerei: è relativo alla retribuzione reale media dei parlamentari dal dopo guerra a oggi. Un continuo crescendo, se si eccettua una battuta d’arresto negli anni ’70 che però riprende vigorosamente nell’opulento decennio a venire fino ad oggi.

 

Mi ha colpito, invece, l’altro profilo. Si tratta del valore percentuale di laureati che hanno avuto l’onore di sedere in parlamento nel corso delle varie legislature. E’ incredibile ai miei occhi che il numero di dottori crolli da 91,4% nel 1948 al 64,6% delle recenti politiche

leggi di più 0 Commenti

mar

05

apr

2011

Una Famiglia Siciliana in Politica

Non passa giorno in cui per un motivo o per l’altro non si senta parlare di Ignazio La Russa.

 

Oggi, ad esempio, è stato censurato per il vaffanculo che ha dedicato, con plateale gesto accompagnatorio del braccio, all’ex camerata Gianfranco Fini.

 

Come scrive giustamente Gad Lerner sul suo blog, però, il nostro Ignazio non deve essere ricordato solo per la gioventù sanbabilina, ma anche per l’affarismo familiare.

 

Non a caso, quindi, nella puntata di ieri de L’Infedele è stato trasmesso un bel servizio in cui si analizzavano le carriere dello stesso Ministro della Difesa e dei suoi congiunti.

leggi di più 2 Commenti

lun

04

apr

2011

Quotidiano Escort

Nonostante oggi si parli dei primi sbarchi in Sardegna, il Corriere nel primo pomeriggio aveva pubblicato la notizia “E Lampedusa si svuota”.

 

Ho anche avuto il coraggio di leggere l’articolo per intero: una descrizione onirica di una specie di paradiso terrestre (e pure senza mela). Addirittura nel testo erano presenti frasi del tipo

 

"Stamane per le strade di Lampedusa non c'era un solo migrante, mentre al porto commerciale sono in corso lavori di pulizia."

 

Essendo coinvolta gente come Borghezio, La Russa, Calderoli e Maroni non mi sono chiesto a che tipo di "pulizia" si riferissero nell’articolo…

 

Sul sito de La Repubblica non avevo trovato nessuna notizia del genere, ma si sa, Repubblica non farebbe certo i complimenti a Berlusconi, essendo un giornale che sotto le spoglie riformiste cela un animo comunista e forcaiolo.

leggi di più 0 Commenti

dom

03

apr

2011

Sempre dura mollare la Cadrega... (ah ah ah)

Si chiude con oggi la mia esperienza nel Consiglio di Amministrazione della Cooperativa di via Roma.

 

Sono stati 8 anni molto importanti e formativi. Nonostante sia molto contento sia per la situazione di tranquillità economica in cui viene lasciata questa importante realtà, sia per l’elezione di tante persone capaci nel consiglio, non nascondo un briciolo di tristezza.

 

Si chiude comunque una fase a cui sono stato affezionato: vi ho trascorso 8 anni in cui sono successe tante cose, alcune delle quali anche di difficile gestione. Ma poi, fortunatamente, il bilancio finale è stato largamente positivo.

 

Ora speriamo che la nuova dirigenza sappia, alla luce della buona situazione economica e degli investimenti fatti (l’anno scorso abbiamo smaltito tutto l’amianto della copertura del bocciodromo), trasformare la cooperativa di via Roma in un polo culturale che possa attrarre e collaborare con le tante associazioni presenti sul territorio.

 

Il fatto che siano stati coinvolti dei giovani mi fa ben sperare ed è un fattore positivo: si ripete un po’ la storia di quando io e l’amico Carlo Rognone fummo coinvolti da Michele Tango (che ringrazio nuovamente per questo) e che significò nuova linfa per la Cooperativa e l’inizio di un percorso per me.

0 Commenti

ven

01

apr

2011

C.C. 31 marzo: mozione di sfiducia al Sindaco

da www.cesaneremo.com
da www.cesaneremo.com

Come promesso, di seguito riporto l’intervento che ho presentato nel consiglio comunale del 31 marzo discutendo la mozione di sfiducia al Sindaco Vincenzo D’Avanzo, presentato dal centrodestra e dalla lista civica “La Svolta”.

 

La prima impressione, leggendo la mozione di sfiducia che il Centrodestra e la Svolta presentano oggi, è caratterizzata dalla sorpresa.

 

Era difficile immaginare, infatti, che l’opposizione avrebbe voluto affrontare un argomento su cui mostra decisamente i fianchi scoperti, non essendo avulsa, ma anzi pienamente partecipe, dei fatti riportati nelle intercettazioni.

 

Nella trattazione dell’argomento non si può prescindere dal ricordare che Iorio padre, citato nella relazione Pomarici del 2009, è stato il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale e che il figlio Alfredo, benché non fosse direttamente coinvolto nell’attività politica, era considerato, “carta canta”, il “dominus” del centrodestra cesanese, evidenziando un vuoto nella conduzione politica di quella coalizione di preoccupante gravità.

leggi di più 3 Commenti

mar

29

mar

2011

"Parli di Buccinasco... ma Cesano?"

Dato che un lettore mi ha scritto ieri chiedendomi perché negli ultimi giorni dedico post a Buccinasco mentre non commento l’evolversi della situazione cesanese, cerco di chiarire qual è il mio atteggiamento in questa fase.

 

Innanzitutto mi preme distinguere le due questioni.

 

A Buccinasco il Sindaco Loris Cereda è stato arrestato, insieme ad altri politici locali, con delle pesanti accuse a suo carico.

 

Non ho espresso, come giusto che sia perché non mi compete, nessuna sentenza. Neanche un parere sulla vicenda. Ho solo commentato un articolo del Si o No che non mi ha trovato d’accordo per i concetti espressi (leggi qui), e ho sottolineato ieri un passaggio di un articolo di Repubblica in cui si fa riferimento a una stravagante richiesta di offerte a favore di una parrocchia di Buccinasco (leggi qui 2). Punto.

leggi di più 2 Commenti

lun

28

mar

2011

"Vuoi lavorare? Fai un'offerta (alla parrocchia)"

Nel tentativo di ricostruire le questioni di Buccinasco mi sono imbattuto in un passaggio dell’articolo di Walter Galbiati su Repubblica a cui non avevo prestato attenzione:

 

A Cattaneo, invece, i pm contestano di aver cercato di costringere l'imprenditore Francesco Cucchi a versare l' 8-10 per cento di un appalto da 150mila euro che sarebbe dovuto finire alla sua ditta, la City Led. Cucchi che si è rifiutato - avrebbe dovuto versare anche mille euro in contanti e fare una donazione alla parrocchia di Romano Banco Gervaso e Protaso, nella quale lavora la moglie del Cattaneo.

 

Marco Cattaneo era l’assessore ai Lavori Pubblici arrestato congiuntamente a Loris Cereda ed annoverato dal giornalista come elemento della componente ciellina del gruppo PDL di Buccinasco.

leggi di più 0 Commenti

ven

25

mar

2011

Puntiamo sulla Politica!

Consueto articolo per il Cesano Notizie. So che i pensieri che espongo andrebbero maggiormente approfonditi, ma purtroppo ho a disposizione 1800 battute, quindi sono obbligato ad essere stringato. Nei prossimi giorni, però, vorrei approfondire queste tematiche. Anche sfruttando gli eventi locali (mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco D'Avanzo)

 

Lo so, sembra una provocazione. Infatti le vicende dell’ultimo periodo (Buccinasco ne è il caso più lampante ma è giusto generalizzare) mettono fortemente in discussione la conduzione della politica locale in un territorio che si sta rivelando molto difficile.

 

Piuttosto che scaricare le colpe sulla politica, intesa come organizzazione partitiche (se ci sono ancora), ruoli ed equilibri tra i vari livelli, non bisognerebbe forse limitarsi a lamentare la pochezza del personale che la esercita?

leggi di più 0 Commenti

mer

23

mar

2011

Sulla Defunta Politica dell'Auto a Buccinasco

Loris Cereda
Loris Cereda

Come ormai noto a tutti, ieri è stato arrestato il Sindaco di Buccinasco Loris Cereda con le accuse di corruzione e falso in atto pubblico.

 

Avvenimenti di questo tipo generano inevitabilmente molte reazioni. Ed è giusto che ad emettere sentenze, in questa fase, sia soltanto la magistratura.

 

Bisogna essere assolutamente cauti, in primis nei giudizi politici. Tale affermazione, però, va intesa in entrambe le direzioni.

 

Così come non è oggi opportuno condannare l’operato del Cereda (nonostante le misure di tutela cautelare “a causa del disprezzo manifestato dall'indagato verso la legalità” – come scrive il magistrato Brusa), non si può neanche affermare, come fa il blog del periodico “Si o No” già nel titolo dell’articolo, “Oggi per Buccinasco è una giornata di lutto…Tutti colpevoli, già e non ancora”, riversando sull’arresto del Sindaco (e soci) una pennellata di tragicità a mio parere fuori luogo.

leggi di più 2 Commenti

mer

23

mar

2011

Di Bruno Caccia e d'altri Dimenticati

Bruno Caccia
Bruno Caccia

Lunedì, in un'atmosfera surreale, Giulio Cavalli ha messo in scena il suo spettacolo a Cesano.

 

Ha chiuso la serata recitando questo bellissimo testo che ha scritto durante l'intitolazione di una struttura sequestrata alle cosche a Bruno Caccia, un magistrato torinese ucciso nel 1983 dall'ndrangheta per aver concesso una serata diriposo agli uomini della scorta. Un'imperdonabile leggerezza.

 

Si tratta, forse, del primo giudice assassinato da questa organizzazione criminale al Nord. Ma è per tutti uno sconosciuto. Il Silenzio avvolge molte di queste vite sacrificate alla mafia.

 

Bruno Caccia esemplifica così più di altri questa assurda situazione. Non potendo riportare la grande emozione suscitata in sala, mi limito ad allegare quanto ascoltato.

 

leggi di più 1 Commenti

gio

17

mar

2011

Sull'Unità d'Italia, sul Federalismo di Cattaneo...

Cartina d'Italia (non senza qualche malizia...)
Cartina d'Italia (non senza qualche malizia...)

Articolo che ho scritto per Cesaneremo.

 

Nel corso dell’ultimo consiglio comunale è stata celebrata la ricorrenza dei 150 anni dell’unità d’Italia.

 

Non posso pubblicare il mio intervento perché non l’avevo scritto ma spiegherò il ragionamento che ho cercato di sviluppare. Avevo previsto che, oltre alla retorica imperante, l’evento avrebbe sancito la netta affermazione di Wikipedia e di Google.

 

Lo dico con un velo di ironia, ma essendo un progressista e credendo nelle finalità dell’enciclopedia prima e dell’enciclopedia online oggi, non posso che salutare con piacere la cosa. Infatti nei vari interventi i presenti hanno assistito allo snocciolare di date, di personaggi e di citazioni, molte delle quali non necessariamente afferenti al contesto di cui si parlava.

leggi di più 0 Commenti

mer

16

mar

2011

Giulio Cavalli a Cesano!

L'attore Giulio Cavalli
L'attore Giulio Cavalli

In occasione della giornata contro le Mafie celebrate il 21 marzo, il nostro comune ospita un personaggio d’eccezione: l’attore e consigliere regionale dell’IDV Giulio Cavalli.

 

Da tempo ormai costretto a vivere sotto scorta, l'attore mette in scena monologhi incentrati sul tema della legalità e di approfondimento rispetto al tema ‘ndrangheta.

 

Lunedì sera a Cesano (ore 21, Teatro Piana, via Turati 6) presenterà "A Cento Passi dal Duomo", spettacolo scritto con il giornalista Gianni Barbacetto.

leggi di più 0 Commenti

dom

13

mar

2011

Sulla Parziale Partecipazione al Prossimo C.C.

Edifici in Piazza Giovanni XXIII
Edifici in Piazza Giovanni XXIII

Martedì 15, a partire dalle ore 20, a Cesano si terrà un consiglio comunale che in apertura vedrà i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità Nazionale mentre in seguito ci sarà spazio per la discussione su alcuni temi locali.

 

Tra questi, si dibatterà sulla questione della trasparenza degli atti pubblici, sollevata dal sottoscritto nel corso dell’ultimo consiglio comunale (prima peraltro che emergesse la questione delle intercettazioni che vedono coinvolto il Sindaco).

 

Nel mio intervento, che potete leggere integralmente qui, sollevavo due elementi: i metodi di valutazione utilizzati durante i recenti concorsi pubblici e il caso di un appartamento venduto dalla società patrimoniale del comune oltre i termini stabiliti dal bando.

leggi di più 0 Commenti

gio

10

mar

2011

El Paes di Matt

Appena riprenderò fisicamente possesso dei miei tempi (so che lo dico da una vita, ma mi riferisco a una fase transitoria legata a pesanti aggravi di lavoro e a una difficile fase politica a Cesano) comincerò a collaborare con un nuovo blog che è stato aperto da un gruppo di amici.

 

Nonostante mi occupi già di Cesaneremo e di questo piccolo blog (su cui non scrivo nulla da tempo purtroppo), non posso non fornire un contributo a un progetto così ambizioso: nonostante il livello "amatoriale" della cosa, El Paes di Matt è organizzato capillarmente e vanta addirittura una redazione.

 

L'obbiettivo non nascosto è di diventare la prima risorsa internet di e su Cesano Boscone. SOno convinto che i ragazzi ce la faranno. In bocca al lupo!

2 Commenti

lun

07

mar

2011

Giovedì sera a Cesano

0 Commenti

lun

28

feb

2011

Quel nazista di John Galliano

Ho troppi pensieri in testa e quindi non sento la necessità di scrivere nulla di serio.


Ho quindi deciso che anche io contribuirò alla settimana della moda. A modo mio, da perfetto ignorante in materia.


Negli ultimi minuti, mi è scorsa sotto gli occhi una notizia (anche se penso sia più una trovata pubblicitaria) relativa a John Galliano, noto (non per me che apprendo della sua esistenza solo stasera) stilista della maison Dior.


Il tizio sarebbe stato sospeso dalla casa sopracitata per aver insultato con insulti antisemiti delle persone e per essere stato sorpreso in un video a dire: “io amo Hitler”.

 

Non ci sarebbe da scherzare di fronte a un deficiente del genere e, solitamente, questo genere di affermazioni viene affrontato con le dovute cautele. Per quanto mi riguarda, però, avendo visto questo video, non sono riuscito a non trattenermi dal ridere…

leggi di più 3 Commenti

dom

20

feb

2011

"Carico di lussuria si presento l'autunno di Bengasi"

Ho appena letto che secondo la TV araba Al Jazera, Gheddafi sarebbe scappato in Venezuela a seguito dei violenti scontri di oggi in Libia.

 

E' solo l'ultimo dei paesi nord-africani in cui l'ondata di voglia di democrazia si fa sentire.

 

Da un lato, governi dittatoriali (o "democrature" come l'Egitto) che sembravano inscalfibili si sono sciolti come neve al sole nell'arco di poche settimane.

 

Dall'altro, visto da noi esterni, nell'atmosfera ovattata dei materassi di Arcore, tutto ciò sembra quasi inconcepibile e forse non adeguatamente percepito.

 

Ciò che sta succedendo in quei Paesi è incredibile e di portata storica. Ma è proprio lì il problema: li sentiamo lontani e non ne cogliamo l'essenza perché troppi pusillanimi e vecchi per poter pensare di fare la storia.

0 Commenti

ven

11

feb

2011

Lega anti-Bestemmia

A Brignano di Gera d'Adda (BG) il consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno proposto dalla Lega Nord, partito del Sindaco Valerio Moro, che vieta il ricorso all'imprecazione sul territorio comunale.

 

L'urgenza del provvedimento è stata determinata dall'allarme del Parroco locale, Don Mario Bosio, che su Facebook aveva comunicato il suo sconcerto nel sentire tanti ragazzi bestemmiare.

 

Anche di fronte a iniziative così encomiabili, si leva sempre la voce di qualche scettico. Ad esempio, taluni hanno messo in dubbio la reale utilità del provvedimento, dato che non sono previste sanzioni per i trasgressori.

leggi di più 0 Commenti

gio

10

feb

2011

La Caramella dei Drogati

Come molti, sono saturo di sentir parlare di puledro Silvio e delle sue siliconee cortigiane.

 

Però, qualche elemento che suscita il mio interesse c'è in queste vicende. Più che dai particolari piccanti sono attratto fortemente dalla pochezza (e dalla conseguente comicità) delle dichiarazioni rilasciate dai diretti interessati. Si tratta di vere e proprie ascensioni alpinistiche sui vetri.

 

Oggi tiene banco il caso della showgirl Bocc-oniana Sara Tommasi, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni (tratte da L’Unità):

 

Il mio problema è un insopprimibile impulso a fare sesso. Ma non sono una prostituta. È che mi sciolgono la droga nei bicchieri…”.

 

Lasciamo perdere la presunta ninfomania (perché poi con un ultrasettantenne?)…

 

L’affermazione che mi ha fatto saltare dalla sedia ed esplodere in una risata fragorosa è il passaggio relativo alle droghe nei bicchieri. Secondo la sua tesi, dopo aver assunto ipotetici cocktail stupefacenti cadrebbe senza forze e il suo corpo diventerebbe prateria per le razzie dei pessimi elementi che frequenta (non penso che i cocktail siano così necessari…).

leggi di più 0 Commenti

mar

08

feb

2011

Politici di Professione

il Sen. Nicola Rossi
il Sen. Nicola Rossi

In merito al sen. PD Nicola Rossi, intenzionato a dimettersi dagli incarichi parlamentari (molto densa e sentita la sua lettera al Corriere, peraltro), Piergiorgio Gawronski si è così espresso dalle righe de Il Fatto Quotidiano:

 

Nicola Rossi non ha fatto carriera nei partiti. Ha sempre avuto un carattere indipendente. Non ha mai fatto il portaborse. Ha studiato, tanto: ben oltre la laurea.

 

e ancora

 

Rossi è la contestazione vivente dell’attuale metodo di selezione della politica: la carriera nel partito; dal circolo di quartiere, attraverso tante amicizie e riunioni, si passa al Municipio, Comune, Provincia, Regione, poi il grande salto nazionale, un posto di Sottosegretario, e infine: Ministro! Sempre senza creare problemi al sistema. Nicola Rossi ci sta dicendo: ‘Attenzione a giustificare questa logica: è uno dei modi con cui i politici vi fanno, oltre che cornuti, anche mazziati’.

 

Non posso dirmi d'accordo con quanto dice Gawronski.

 

Nel senso che, sebbene io concordi con l'analisi che conduce e con la critica alla cooptazione, dissento fortemente su un punto, non esplicito, del suo ragionamento. Mi spiego meglio (per gradi).

leggi di più 3 Commenti

gio

03

feb

2011

Massima Nerd

Qualche giorno fa nel corso di una riunione, di fronte alle solite posizioni manichee (o tutto o niente, o bianco o nero) che sono emerse durante la discussione, ho tirato fuori dal cilindro una massima (di cui mi vergogno profondamente):

 

"Tra 0 e 1 esistono infiniti numeri: basta metterci la virgola"

 

Già di per sé, il ricorso alla matematica non meriterebbe commenti.

 

Ma la cosa ancor più grave è che ho pensato a 0 e 1 per via del sistema binario (lo ammetto, mi stavo riferendo a come funzionano i PC)...

 

La spontaneità con cui ho sparato tale vaccata è per me motivo di cura.

 

Lascio immaginare le espressioni degli astanti: credo di aver scalfito le certezze (anche religiose) di taluni dicendo che a un numero si può associare una virgola...

2 Commenti

gio

03

feb

2011

Bella immagine!

dal sito di Mauro Biani
dal sito di Mauro Biani
0 Commenti

mer

02

feb

2011

Quant'è lontano zio Mubarack?

Una riflessione, se si vuole molto superficiale.

 

Nei giorni in cui l'Italia si mette a rovistare sotto le coperte si seta di Arcore, alla ricerca di tracce che testimonino il passaggio di una prostituta marocchina surretiziamente scambiata per la nipote di Mubarak, lo stesso presidente egiziano si trova a fronteggiare una serie di violente rivolte popolare che sicuramente, a maggior ragione dopo esser stato scaricato da Obama, lo rovesceranno.

 

Sembra quasi uno scherzo del destino. Lo dicono, e ci scherzano tutti da giorni. Scontato. Ma non è questo il cuore della mia riflessione.

leggi di più 0 Commenti

mar

01

feb

2011

"Chi ha di più deve dare di più"

"Ma eccoci al punto. Quel che serve, in modo ineludibile, è uno sforzo collettivo in cui chi ha di più deve dare di più; in cui la riduzione delle diseguaglianze sia un motore della crescita; in cui tutti accettino di disturbarsi leggendo il futuro con gli occhi della nuova generazione.

 

Uno sforzo paragonabile a quelli più ardui che abbiamo pur superato nella nostra storia repubblicana.

 

Chi chiamerà a questo sforzo? Con quale credibilità? Con quale coerenza, con quale sincerità? Con quale capacità di unire un Paese diviso?

 

Lo si lasci dire a un cosiddetto pragmatico: pensare di fare riforme difficili senza metterci la spinta di quei valori sarebbe come pretendere di tenere in piedi un sacco vuoto."

 

Pierluigi Bersani 

 

dalla lettera al Corriere del 1 febbraio 2011

0 Commenti

ven

28

gen

2011

Non ci voglio credere!

Giulio Cavalli
Giulio Cavalli

Solitamente, un cittadino che si occupa della politica nazionale è già considerato una persona informata. Quasi a nessuno, se non direttamente coinvolto, interessa quella regionale.

 

E' sbagliato! Oltre al fatto che negli ultimi anni molte competenze sono state demandate alle Regioni, ultimamente, con particolare riferimento alla Lombardia, stanno succedendo fatti importanti, che dovrebbero quantomeno destare l'interesse (e lo sdegno) di un'opinione pubblica attualmente disattenta.

 

Prendiamo ad esempio la questione "criminalità organizzata": non tutti sanno che rilevanti istituzioni meneghine, il Sindaco Moratti e il prefetto Lombardi, hanno dichiarato in passato che a Milano non v'è traccia della 'ndrangheta.

 

Chissà se le varie inchieste, retate e arresti di questi mesi gli hanno fatto cambiare idea... Peraltro il prefetto Lombardi è lo stesso che in questi giorni è stato chiamato in causa nello scandalo Rubygate per aver ricevuto privatamente, manco fosse un'autorità, la escort Marystell Polanco alle prese con il rinnovo del passaporto (leggi qui).

 

Ma questa è un'altra storia.

leggi di più 0 Commenti

mar

25

gen

2011

Io sono per Silvio

leggi di più 1 Commenti

ven

21

gen

2011

Che c'entra il femminismo con il Bunga Bunga?

Le vicende che ruotano intorno al Bunga Bunga hanno dato nuovo impulso alla causa femminista.

 

Premetto che per conto mio la questione non aggiunge di nuovo a ciò che già sapevo: Berlusconi si deve dimettere non solo perché non garantisce il Paese da un punto di vista morale e di immagine, ma anche perché si è dimostrato un incapace sia dal punto di vista squisitamente amministrativo/economico che politico.

 

Allo stesso tempo mi auguro che l’inchiesta della Boccassini possa essere il chiavistello per assicurarlo se non alle patrie galere, a un forzato esilio in stile craxiano. Sulla sua condotta, su Ruby, Minetti, Fede, Mora e compagnia cantante discuto, scherzo, rido e mi indigno e mi dico infastidito come tutti.

leggi di più 1 Commenti

ven

21

gen

2011

Un bel colpo!

La MI-MO nei pressi di Corsico
La MI-MO nei pressi di Corsico

Il mio articolo per il prossimo numero del Cesano Notizie. Stavolta parlo dell'affaire dell'area di via De Nicola, decisiva in termini di bilancio per il rispetto del patto di stabilità.

 

Per il Comune l'anno 2010 si è concluso con una bella sorpresa: il lodo arbitrale tra Ente e Italferr ha riconosciuto a Cesano una cifra di 3200000 circa per l'esproprio dell'area coinvolta dall'operazione Milano-Mortara.

 

Sebbene il Comune avesse valutato l'area più di 5 Mln di euro, si tratta di un grande successo, sia da un punto di vista economico che politico. Infatti con queste risorse l'amministrazione potrà affrontare il drammatico 2011 (dobbiamo già fronteggiare, tra gli altri, tagli ai trasferimenti per 750000 euro) avendo rispettato il fatidico "patto di stabilità" che ha già messo in ginocchio, penalizzandoli ulteriormente dal punto di vista delle risorse, diversi enti locali.

leggi di più 0 Commenti

dom

16

gen

2011

Intervento sulla mozione di sfiducia all'ass. Francica

da www.cesaneremo.com
da www.cesaneremo.com

Io, avendo ascoltato gli interventi che mi hanno preceduto e facendo seguito, in particolar modo, all’intervento del Consigliere Ursino, tenderei a distinguere due questioni.

 

Da un lato c’è una questione prettamente di natura legale, sia per quanto riguarda la mozione che avete presentato voi, mozione diventata interrogazione, sia per quanto concerne, poi, gli aspetti privati della carriera dell’Assessore Francica, che io apprendo stasera e su cui poi si esprimerà lui.

 

È anche vero, però, siccome che è qua con noi, e mentre mi pare che, da quel punto di vista, relativamente alla KREIAMO, le indagini siano andate avanti e ci siano già stati dei giudizi da parte della Magistratura, tutto mi fa pensare che a suo carico non ci sia niente.

 

Comunque, ripeto, sono fatti che evidentemente conosce lui, e sui cui poi lui riferirà al Consiglio.

leggi di più 2 Commenti

dom

16

gen

2011

Giovanni Paolo II non era un lavoratore!

Sarò il consueto malizioso. Quanto segue basterà come al solito per additarmi come anticlericale. Non mi interessa spiegare quanto questo non sia vero. Amen.

 

Sono sempre stato convinto che la Chiesa Cattolica tenda a “offuscare” importanti celebrazioni civili con proprie ricorrenze dal grande impatto proprio in quelle date.

 

Oggi questa mia perversa convinzione ha avuto un ulteriore riscontro: a meno di 6 anni dalla morte, Giovanni Paolo II sarà dichiarato beato con una sontuosa cerimonia a Roma in data 1 maggio 2011Manco a dirlo, nel giorno della festa dei lavoratori.

 

Un caso? Non credo. Ma ripeto, sono malizioso. Credo sia condivisibile, però, che la scelta del giorno non è opportuna: non mi piacciono questi giochi, ma se il 25 Dicembre si fosse istituita la festa della Repubblica, i cattolici come l’avrebbero presa?

leggi di più 6 Commenti

mer

12

gen

2011

Federalismo

0 Commenti

sab

08

gen

2011

Cetto La Qualunque: il Moderato

il manifesto UDC in questione
il manifesto UDC in questione

In questi giorni si fa un gran parlare dell’ultimo film di Antonio Albanese, sulle vicende del suo personaggio Cetto La Qualunque, spietato politico del meridione vagamente ispirato alla figura e alle gesta di Silvio Berlusconi.

 

Non sappiamo quale sia il valore del film (generalmente Albanese sul grande schermo non ha mai convinto) però è innegabile che ci sia qualcosa di geniale in questo profilo medio (-basso) della politica italiana.

 

Ho trovato su internet il testo di uno pseudo messaggio di fine anno di Cetto La Qualunque. Mi ha colpito questo passaggio, su cui poi condurrò qualche riflessione:

 

La storia mi chiama e io rispondo: presente.

Innanzituttamente: basta con lo scontro. Basta con la lotta all'avversario. Il paese ha bisogno di una fase nuova, di pacificazione tra gli opposti. Intalsensamente ho già pronti i nuovi slogan.

Basta con la lotta tra maggioranza e opposizione. basta con la lotta tra laici e cattolici.

Basta con la lotta all'evasione fiscale.

Basta con la lotta alla povertà.

Basta con la lotta alla criminalità. Quando dico basta è basta!

Siamo in una fase nuova. Non serve la lotta ma il dialogo. E non solo tra forze politiche. Serve il dialogo anchemente tra istituzioni e cittadini, tra amministrati e amministratori, tra rapiti e rapitori, tra truffati e truffatori, tra 'ndrangheta e camorra, tra assassini e assassinati... tra cornuti e figghji i buttana:

dialogo! La parola d'ordine è dialogo!


leggi di più 1 Commenti

sab

08

gen

2011

L'Ostacolo Comunista

0 Commenti

mer

05

gen

2011

Due cause di Santificazione

Pinochet e Wojtila
Pinochet e Wojtila

Ho appreso ieri, tramite il bel documentario della Rai su Mons. Oscar Romero, che anche l’arcivescovo di San Salvador ucciso nel 1980 per essersi battuto contro le immani disuguaglianze del suo Paese, sta per diventare beato.

 

Allo stesso tempo e con energia ben più marcata, procede “la pratica” relativa a Giovanni Paolo II. Come dimenticare gli appelli di Piazza San Pietro ai funerali: “Santo Subito”? In più, oltre alla maggiore popolarità, l’ex Papa ha al suo attivo un presunto miracolo.

 

Le storie di questi due uomini, si sono anche incrociate. In maniera sicuramente più turbolenta di come il documentario di “La Grande Storia” volesse far credere.

leggi di più 11 Commenti

mar

04

gen

2011

Il dovere della memoria

Ieri sera in seconda e terza serata sono andate in onda due trasmissioni molto interessanti: la prima, "la Grande Storia" analizzava la figura di Mons. Romero, arcivescovo di San Salvador brutalmente freddato durante una cerimonia per essere stato un personaggio scomodo,anche per la Chiesa; in seguito "La Storia siamo noi" di Minoli che affrontava le tragiche vicende dei 7 fratelli Cervi, tutti eroici partigiani, e tutti conteporaneamente giustiziati.

leggi di più 1 Commenti

gio

30

dic

2010

Dacci oggi il nostro piccolo ferimento quotidiano

Chi non si ricorda le immagini del volto tumefatto di Silvio Berlusconi dopo aver ricevuto sul volto la statuetta del Duomo? Una piccola cosa, fortunatamente. Infatti il Premier, nonostante la copiosa perdita di sangue, si è ripreso prontamente da quel brutto trauma.

 

Allo stesso tempo, sulla scia di quell'episodio dall'impattante valore emotivo, si riprese anche il suo consenso presso tanti italiani: Berlusconi la vittima, nel mirino di pericolosi comunisti (dove sono?).

 

Veniamo a oggi: Belpietro ipotizza un attentato similare ai danni di Fini che faccia ricadere le colpe su Berlusconi, la sede della Lega di Gemonio è sede di un anticipato spettacolo pirotecnico e infine Vendola cade dalle scale per il disturbo di una vile azione di attivisti del centro-destra.

 

Quante povere vittime, quanta penuria di esecutori e di reali motivi... La politica è emozione!

0 Commenti

gio

30

dic

2010

Mirafiori, Pomigliano: ma ne parla solo la Sinistra?

Il Ministro Sacconi (PDL) secondo E. Baraldi
Il Ministro Sacconi (PDL) secondo E. Baraldi

Oggi ho espresso la mia seccatura rispetto alle dichiarazioni (parziali) riportate dai giornali sulla FIAT da parte di Fassino prima, D'Alema poi.

 

Fondamentalmente ciò che rimprovero al PD è ancora una volta la mitezza della critica all'accordo su Mirafiori, non sviscerando i termini dell'intesa (non si fa riferimento alcuno, ad esempio, alla possibilità di non retribuire la malattia) e limitandosi a qualche rilievo nei confronti dell’atteggiamento autoritario di quel briccone di Marchionne.

 

Da un lato infatti, si sottolinea l’importanza dell’accordo ai fini della produttività degli impianti (e va bene), dall’altro si esprime preoccupazione rispetto all’(auto?)esclusione della FIOM, la cui mancata sottoscrizione dell’intesa ne inibisce per legge il diritto di rappresentanza.

leggi di più 4 Commenti

lun

27

dic

2010

La fonte di Belpietro? Boh

Torno a scrivere dopo qualche giorno per commentare l'assurda notizia di oggi diramata a riguardo di Maurizio Belpietro.

 

Il direttore di Libero sarebbe stato ascoltato da Armando Spataro, procuratore aggiunto di Milano, in merito ai contenuti di un suo editoriale di lunedì.

 

La tesi di tale articolo è che, in occasione della probabile campagna elettorale di primavera, durante una visita del Presidente della Camera, Gianfranco Fini, ad Andria, taluni starebbero organizzando un attentato in grado di ferire lo stesso politico, in maniera non grave, in modo tale da condizionare l'esito delle elezioni e di far ricadere la colpa su Berlusconi.

 

Tre brevi riflessioni, forse banali.

leggi di più 2 Commenti

lun

20

dic

2010

La crisi c'è, ma non per tutti i Comuni...

Apprendo dal blog dell'amico Franco Gatti che il Comune di Buccinasco, guidato dal Sindaco Cereda (PDL) patrocinerà con un contributo di 5000 euro, l'allestimento del Presepe vivente a Gudo Gambaredo (feudo di CL, manco a dirlo). A

 

lla faccia della crisi e della stretta del Governo sugli enti locali.

 

Quest'anno l'oro dei Re Magi è arrivato prima del Bambinello!

2 Commenti

ven

17

dic

2010

Interrogazione Francica-Nascimbeni

Ecco il testo dell’interrogazione che il gruppo del PD ha presentato sul caso Francica-Nascimbeni e che verrà discussa nel consiglio comunale del 21 dicembre 2010.

 

E’ evidente che nell’esercitare il nostro ruolo di consiglieri abbiamo il dovere di garantire un atteggiamento morale irreprensibile.

 

Il che ci è anche richiesto dal Codice Etico del Partito Democratico che non a caso abbiamo richiamato nell’interrogazione. Nei giorni in cui la politica su scala nazionale dà il peggio di sé per via del mercato delle vacche che il Governo Berlusconi ha messo in atto, abbiamo bisogno di comportamenti esemplari, anche partendo dal livello locale, che permettano ai cittadini di sapere che ci sono forze che alla questione morale tengono davvero.

leggi di più 1 Commenti

gio

16

dic

2010

Una Minaccia di Auguri

Rientrando a casa ho trovato nella casella della posta il plico dei documenti per il prossimi consiglio comunale. Con non poca sorpresa, tra le carte contenute nella busta relative al Consiglio Comunale del 21 dicembre ho trovato una comunicazione che mi ha lasciato senza parole.

 

Si trattava di un caloroso biglietto di auguri scuro (poi ho capito il perché del colore) che mi è stato indirizzato da una azienda di pompe funebri.

 

Ignote le ragioni per le quali mi vengano consegnati unitamente al materiale per il consiglio comunale.

 

Fortunatamente è generico e non c'è alcun riferimento ad un luminoso 2011. Non sarebbe stato tanto credibile.

0 Commenti

mer

15

dic

2010

Se ieri Berlusconi ha vinto, la Santanché...

Ancora una volta Berlusconi ha vinto. Non mi riferisco però al voto di fiducia alla Camera. Quella di ieri è la prova della disintegrazione del suo Governo, dopo che è stato eletto con una grandissima maggioranza. Sappiamo bene che ormai questo esecutivo ha chiuso.

 

Sono vane le dichiarazioni di allargamento della maggioranza che Berlusconi va predicando: quelli sono (mutuo più – mutuo meno). L’importante è che l’UDC non si sia fatta ammaliare dalle sirene (e dal portafoglio berlusconiano) oltre che dalle "preghiere inconfessabili" di Bagnasco (pronto a tutto pur di vedersi garantiti gli aiuti alle scuole private).

leggi di più 1 Commenti